Trompe-l’oeil | Giants

Prodotti

Trompe-l’oeil | Giants

I Giants sono gigantografie a disegno unico da stampare su carta da parati e attaccare su differenti tipologie di supporto come pareti, soffitti, pannelli, divisori o altro, adattandone le dimensioni alla superficie da coprire. Adatte per essere riprodotte a qualsiasi scala anche su tessuti o altri tipi di supporto.

/ Facciate Barocche

Dettagli di modanature e cornici di facciate barocche combinate a colori fluo danno un accento pop a queste grafiche che si prestano per fare da sfondo su un’intera parete, su pannelli divisori scorrevoli, oppure stampate su tessuto, diventare quadro, tovaglia, tenda o altro ancora.

/ Grandeur Baroque

Questa serie dei Giants è ispirata ai disegni di architetture e apparati effimeri che grandi architetti e artisti come Bernini, Rainaldi, Da Cortona, Ghezzi progettavano e realizzavano tra il 17° e 18° secolo durante le feste profane o religiose nelle piazze di Roma. L'ambiente urbano era teatro di processioni, parate e carnevali; si posizionavano archi trionfali lungo le strade, apparati decorativi e mobili sulle facciate di palazzi, case e chiese per spettacoli e giochi pirotecnici. La città con i suoi spazi e le sue architetture era scena e al tempo stesso protagonista degli eventi.

/ Grand Parade

Immagini di cavalieri che sfilavano durante le processioni di carnevali, feste religiose o profane. Le grafiche possono essere stampate a strisce monocolore o bicolore e montate attaccandole in sequenza sullo stesso supporto (parete o pannelli) oppure collocandole singolarmente in diversi punti dello stesso ambiente.

/ Angeli Barocchi

Dipinti, scolpiti in pietra, legno o in stucco, gli angeli ricorrono spesso nella produzione artistica barocca. Appoggiati, sospesi, aggrappati o di cornice alle architetture, fanno spesso parte dei loro apparati decorativi. Tutti i più grandi scultori, da Maderno a Bernini, si sono cimentati nella realizzazione di questi soggetti. Sin dall’epoca classica ellenistica, le sculture di danzatrici o le vittorie alate, così come anche gli angeli in epoca barocca, hanno sempre dato la possibilità agli scultori più abili di dimostrare bravura e virtuosismo tecnico sia agli occhi dei potenti committenti che al popolo. Dai soggetti profani o mitologici a quelli religiosi è nella resa dei panneggi e delle ali fluttuanti al movimento del vento o del corpo che gli scultori fanno a gara nel misurare la propria bravura. In queste grafiche gli angeli barocchi da soggetti sacri diventano custodi profani ma comunque sorprendenti e fuori dall’ordinario, degli spazi che accolgono la vita quotidiana. Diventano protagonisti, con i dettagli di ali, mani e piedi o con i panneggi vaporosi messi in risalto dai suggestivi effetti cromatici, di questa speciale serie della collezione.

/ Mood Baroque

Una grafica dal carattere deciso ed eccentrico in cui si propone la gigantografia di un dettaglio di un'opera pittorica densa di particolari, la “Giostra dei Caroselli barocchi a Palazzo Barberini” di Filippo Lauri; si tratta dell'ingrandimento di un unico elemento del dipinto, piccolo ma di focale importanza nel quadro, il carro di Apollo che viene portato in parata durante questa festa profana che si svolse in onore della regina di Cristina di Svezia nel cortile di Palazzo Barberini nel 1656. A macchie di colore dall'effetto psichedelico questo particolare viene virato su forti effetti cromatici, reso astratto e non più completamente riconoscibile. La grafica può essere stampata in differenti nuance, più luminose o più scure, ottenute a partire dai colori originali dell’opera.

/ Sogni Barocchi

Questa serie di grafiche trompe l’oeil dall’atmosfera onirica, è ispirata agli sfondati prospettici e alla pittura scenografica riprodotti su pareti o volte di palazzi e chiese in epoca barocca. Le immagini aprono i limiti dello spazio ad un altro rappresentato e immaginario; sono fantasie pastiche, “capricci” contemporanei, paesaggi surreali elaborati con la tecnica del collage digitale. Una griglia di linee rosse che vi si sovrappone disegna lo schema geometrico base della planimetria o della volta delle architetture rappresentate.

Up